Allena la resilienza

Come un qualsiasi muscolo del nostro corpo, la resilienza andrebbe coltivata quando va tutto bene per poter essere utilizzata nei momenti difficili.

Se però stai attraversando uno di questi periodi neri, in cui fatichi ad immaginare che possa esserci una luce in fondo al tunnel, prendi carta e penna e prova questo semplice esercizio.

  • Descrivi nei minimi dettagli quale potrebbe essere lo scenario peggiore. Forse non ti riuscirà difficile: se sei stato licenziato, ad esempio, potresti temere di non trovare mai più un buon lavoro e di dover affrontare seri problemi economici.
  • Ora descrivi, sempre minuziosamente, quale potrebbe essere lo scenario migliore: ad esempio, un’azienda importante ti contatta e ti offre un ottimo contratto.
  • Scrivi, infine, qual è lo scenario più probabile: forse vivrai effettivamente un periodo di disoccupazione, ma alla fine troverai un nuovo lavoro. Ciò si verificherà se nel frattempo avrai ampliato le tue competenze e avrai saputo renderti nuovamente appetibile sul mercato del lavoro.
  • Quali azioni dovresti intraprendere per fare in modo che si realizzi lo scenario più probabile? Forse un corso intensivo di inglese, un master o un percorso di coaching per comprendere meglio le tue potenzialità…

Questo esercizio ti aiuterà a non farti prendere dal catastrofismo e a riportarti con i piedi ben piantati nella realtà. Favorisce inoltre la definizione di azioni e iniziative concrete.

Se vuoi condividere con me le tue risposte, mandami una mail a scrivimi@irenefacci.it!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione possibile. Per dare il tuo consenso al loro utilizzo, clicca l'apposito bottone. Se vuoi approfondire, puoi visitare la pagina dedicata per capirne di più Voglio approfondire

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi