Manifesto

Vuoi capire se potremmo lavorare bene insieme? Queste sono le linee guida che mi sono data, i valori in cui credo, e l’idea di coaching che più mi corrisponde:

 

  1. Se cerchi un guru, qualcuno che abbia capito tutto della vita e sia desideroso di spiegartelo, non stai cercando me.
  2. Prendo molto sul serio quello che faccio, non chi sono.
  3. Durante le nostre sessioni potrà capitarti di piangere, ma ti capiterà sicuramente di ridere.
  4. Credo che non sia mai troppo tardi per cambiare.
  5. Qualunque cambiamento va affrontato come una massimizzazione sotto vincolo: il vincolo delle nostre responsabilità oggettive, dei nostri valori, e della nostra energia personale (che non è infinita).
  6. Lavorare sulla motivazione non significa aggiungere stimoli, ma togliere tutti gli strati che impediscono alla tua motivazione innata di fluire liberamente.
  7. Il coaching è un insieme di metodi per stimolare la consapevolezza delle persone e aiutarle a prendere decisioni e raggiungere obiettivi. Come coach mi servo, oltre che delle tecniche specifiche, di tutto ciò che fa parte della mia vita in termini di letture, incontri, esperienze.
  8. Utilizzo strumenti di tipo cognitivo, ossia ti aiuto a prendere le decisioni che sono più coerenti con le emozioni che provi e che vuoi provare.
  9. Amo collaborare: se stai frequentando ad esempio uno psicoterapeuta, un operatore olistico, o ti stai allenando con un personal trainer, puoi metterci in contatto per sviluppare una strategia comune.
  10. Il coaching dura il tempo che dura, ma ti lascia qualcosa di importante: un metodo. Se impari a fare le domande giuste alla tua mente, troverai le risposte giuste.